Stampa
Categoria: News
Visite: 965

Musei e luoghi della cultura statali apriranno le porte gratuitamente alle donne nella giornata dell’ l’8 marzo. L’iniziativa, del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, è sostenuta dalla campagna di comunicazione social #8marzoalmuseo, che celebra il mondo femminile con una galleria di immagini di donne la cui fama ha attraversato i secoli anche grazie all’arte e alla cultura. Oltre trenta locandine digitali, selezionate dagli storici dell’arte del principali musei Italiani, animano il profilo Instagram di @Museitaliani.

L’invito del Mibact alle visitatrici è quello di una vera e propria caccia al tesoro digitale nei musei italiani, munite di smartphone o macchina fotografica, alla ricerca di donne in dipinti, sculture, vasi, arazzi e affreschi delle epoche e delle collezioni più diverse. Tutte possono condividere le proprie foto con l’hashtag #8marzoalmuseo.

Gli appuntamenti con l’arte al femminile sono in tutte le regioni. In Piemonte si segnalano quelli di Torino, a Villa della Regina, dal titolo ‘Noi ... Donne di Villa’, con visite guidate, l‘8 marzo, con un percorso tematico sulle donne che fecero la storia della residenza reale. Al Castello di Racconigi, invece, ‘Riflessi di donna tra forma e colore’, mentre a Saluzzo aprirà le porte il Museo della Civiltà Cavalleresca per ‘Donne Piemontesi e corti d’amore’. Storia contemporanea a Novara, con ‘Il pensiero delle "sovversive" - donne schedate dalla Questura tra il 1920 e il 1943’, all’Archivio di Stato.